Chiesa di San Francesco

La Chiesa di San Francesco, con annesso convento, è una chiesa di Benevento, posta in Piazza Dogana.

Cenni storici

La chiesa è legata alla tradizione della venuta di San Francesco a Benevento, nel 1222.

Sorse incorporandosi l’antica chiesa di San Costanzo, donata nel 1243 ai frati conventuali da alcuni patrizi beneventani. Il chiostro fu abbellito successivamente da Antonio De Antonio (1601).

Dopo il sisma del 1702, Antonio e Lorenzo Fontana ne ricostruirono l’altare maggiore, consacrato dall’arcivescovo Orsini alla Vergine Immacolata.

Nel 1865, la chiesa e il convento divennero la Caserma Sant’Antonio. Nel 1959 iniziò l’opera di ricostruzione, curata da Enzo De Felice. Il convento ha assunto di nuovo la sua funzione originaria. Il 21 dicembre 1968 la chiesa è stata riaperta al culto.

Descrizione

La facciata della chiesa è estremamente semplice, con un porticato davanti all’ingresso.

L’interno, di gusto gotico, è a navata unica, con soffitto ligneo. L’abside conserva parte di alcuni affreschi, tra cui una Madonna dell’Umiltà che risale al 1360 circa.

Affiancano la chiesa due Chiostri, uno a pianta quadrata, l’altro rettangolare, costruiti con ampio uso di colonne e capitelli di edifici precedenti. Nel primo, in particolare, si trovano elementi strutturali del X-XI secolo della precedente chiesa di San Costanzo: vi sono infatti anche resti di un affresco raffigurante il santo.

[Fonte: Wikipedia]

Posizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*